keyboard_arrow_right Aggiungi offerta
keyboard_arrow_right Accedi
keyboard_arrow_right Registrati
keyboard_arrow_right Inizio
keyboard_arrow_right Industria
keyboard_arrow_right Cerca
keyboard_arrow_right Acquistare
keyboard_arrow_right Vendere
keyboard_arrow_right

Movimentazione dei Materiali

 

Queste sono le origini dell'attrezzatura necessaria per la movimentazione dei materiali

La movimentazione dei materiali è fondamentalmente antica quanto la civiltà umana, poiché l'umanità ha sempre avuto la necessità di spostare materie prime o merci dalla loro posizione originaria fino al luogo in cui verranno trasformate o utilizzate per un determinato compito. Ciò ha richiesto diversi mezzi per la raccolta dei materiali, nonché per il loro caricamento, trasporto, lavorazione e distribuzione. Inizialmente, i materiali venivano trattati in modo molto basilare, spesso un'unità per volta.

Il padre dell'ingegneria industriale
 

Il padre dell'ingegneria industriale - Fredrick Taylor, fu anche colui che rivolse molta attenzione alla movimentazione dei materiali. Come importante passo di qualsiasi catena di approvvigionamento, i processi di caricamento dovevano essere migliorati. Presto fu inventato il carrello elevatore. La prima macchina di questo tipo fu introdotta nel 1915 e presto divenne una novità davvero importante. Era la macchina più efficiente da utilizzare in qualsiasi tipo di magazzino, poiché i pallet venivano maneggiati con facilità indipendentemente dal loro peso. Di conseguenza, materiali e merci venivano gestiti molto più rapidamente. Presto, i carrelli elevatori furono in grado di sollevare pallet molto in alto, e il portapallet fu la funzione successiva ad essere introdotta.

I portapallet per lo stoccaggio verticale furono introdotti verso la fine degli anni 1920. Ciò consentì ai magazzini di crescere in altezza invece di occupare spazio in estensione.

La metà degli anni 20

Gli anni '40 e '50 del 20 ° secolo erano periodi incentrati sulla ricerca di soluzioni efficienti per migliorare i processi di movimentazione intensiva dei materiali. La meccanizzazione, in particolare i sollevatori pallet, fu la risposta. Le persone iniziarono aa utilizzare il termine "carico unitario", che significava che i pallet stavano per ottimizzare lo spazio del magazzino. Il concetto fu ampiamente utilizzato negli anni '50, quando divenne parte della soluzione di container intermodale, il che significava che i carichi potevano essere caricati in sequenza su camion, treni e navi. Tuttavia, erano spesso necessarie operazioni manuali, il che significava che i lavoratori utilizzavano le mani per le operazioni come lo svuotamento, il riempimento, il sollevamento o l'abbassamento di carichi e pacchi. Esistevano numerosi mezzi ergonomici che ne miglioravano il lavoro, come le attrezzature di posizionamento (sollevamento, inclinazione e tavoli girevoli, bilanciatori, paranchi, ecc.). Al giorno d’oggi è disponibile una varietà di macchine e dispositivi semiautomatici per la movimentazione dei materiali.

 

 

Tipi di attrezzature per la movimentazione dei materiali

Quando si pensa alle attrezzature per la movimentazione dei materiali, è necessario includere, in questa categoria, anche i carrelli e le carriole. Così come tutti i tipi di gru, camion industriali, carrelli elevatori, rimorchiatori elettrici e altri macchinari, fanno tutti parte di quella categoria, in quanto sono gli unici mezzi in grado di spostare, trasportare e immagazzinare carichi pesanti. Anche i rimorchi sono una parte importante dell'equazione. Un'altra parte molto importante del settore sono le monorotaie e i vari tipi di nastri trasportatori che possono essere alimentati o spostati da sistemi che usano la forza di gravità. Abbiamo già menzionato i container e i pallet.

I nastri trasportatori sono di fondamentale importanza per la movimentazione dei materiali, e esistono da moltissimo tempo. La prima versione risale al 1795, ed era una semplice cinghia che si muoveva su una piattaforma di legno. Il design non cambiò per oltre un secolo, ma agli albori del 20 ° secolo, gli ingegneri la migliorarono. Ben presto l'industria automobilistica adattò la linea dei nastri trasportatori e aumentò la loro produttività, per più volte. Henry Ford introdusse questa tecnologia nelle sue fabbriche e la produzione in serie venne eseguita come mai prima d'ora. Anche le miniere li usarono ampiamente e il periodo post-Seconda Guerra Mondiale fu il momento dell'introduzione di materiali moderni. I nastri trasportatori diventarono molto più sicuri negli anni '50. Negli anni '80, i nastri trasportatori avevano già rulli, estrattori e motori, montati internamente.

Le gru sono i mezzi più utili, tra i macchinari pesanti, per la movimentazione dei materiali. A seconda della posizione e del tipo di materiali, le gru possono essere verticali o orizzontali. Aumentano di gran lunga la flessibilità dei processi di movimentazione dei materiali, rispetto ai nastri trasportatori. Sono note fin dall'impero romano, e la prima gru moderna fu introdotta all'alba della Rivoluzione industriale, da William Armstrong. Le gru possono essere fisse, semoventi o montate su camion.

Anche i camion industriali sono di grande importanza per la movimentazione dei materiali. Sono disponibili carrelli, elevatori e ribaltabili, a seconda del lavoro richiesto, compresi i veicoli a guida automatica, i quali sono una tecnologia all'avanguardia.

I robot industriali non solo sono essenziali per la produzione, ma anche per la movimentazione dei materiali. Bill Taylor inventò il primo nel 1937. Il primo brevetto di robotica fu concesso a George Devol e alla sua società Unimation, nel 1961. Alla fine emersero sul mercato aziende come KUKA e ABB, negli anni '70. Faverges SCA - acquistò Unimation nel 1988, e successivamente la divisione robotica di Bosch, nel 2004.

 

La movimentazione dei carichi di materiali richiede una serie di particolari macchine come nastri trasportatori, deviatori, piani mobili, impilatori, elevatori a tazze, cassoni per camion e ferrovie, e molti altri dispositivi. Oltre alla pallettizzazione e alla containerizzazione, la movimentazione dei carichi di materiali è un ramo di attività estremamente importanti, se non cruciali, per numerosi settori.

 
 

Annunci di questo settore Vedi tutto

KALMAR DB4-500 Bulgaria
KALMAR DB4-500

1997
Diesel
3 000 m.h.

Europe, Bulgaria

6 775 EUR IVA esclusa
CROWN SC3220-1.6 Poland
CROWN SC3220-1.6

2004
Electric

Europe, Poland

5 500 EUR IVA esclusa
HUBTEX MQ 60 Poland
HUBTEX MQ 60

2002
11 100 m.h.

Europe, Poland

16 900 EUR IVA esclusa
АМКОДОР А-451А Kazakhstan
АМКОДОР А-451А

2018
Diesel

Asia, Kazakhstan

Chiama per il prezzo