keyboard_arrow_right Aggiungi offerta
keyboard_arrow_right Accedi
keyboard_arrow_right Registrati
keyboard_arrow_right Inizio
keyboard_arrow_right Industria
keyboard_arrow_right Cerca
keyboard_arrow_right Acquistare
keyboard_arrow_right Vendere
keyboard_arrow_right

Equipaggiamento percampeggio

 

Ecco come Camper e Roulotte sono diventati popolari come lo sono oggi

I camper e le roulotte rimorchi, così come tutti i veicoli per lo svago sono attrezzature da campeggio di alta gamma. Sono disponibili in tutte le forme e dimensioni e alcuni hanno un livello di lusso senza precedenti, mentre altri modelli sono semplici, pratici e convenienti.

Il Pierce-Arrow Touring Landau fu introdotto nel 1910 e può essere definito il camper originale per eccellenza. Più o meno nello stesso periodo, le case mobili montate su telai di camion vennero costruite in Canada.

Il veicolo RV che cambiò il gioco

Il primo veicolo riferito agli RV (veicolo ricreativo) che ebbe un enorme impatto fu il Gypsy Van, costruito e utilizzato dalla famiglia Conklin nel 1915. Usarono quella macchina, da otto tonnellate, per viaggiare tra New York e la California. Il camper venne creato dalla società di autobus a motore gas/elettrico di Roland Conklin con l'intenzione di fornire alla famiglia tutti i comfort di casa durante il viaggio. Migliaia di persone rimasero stupite dal veicolo, compresi i media, in quanto era qualcosa che non avevano mai visto prima.

In effetti, dopo che la macchina fu vista per la prima volta, molte persone volevano averla, e il paio di decenni successivi fu il periodo in cui l'idea di usare tali veicoli divenne enormemente popolare, nonostante l'idea di campeggio fosse già popolare dal 19 ° secolo, quando William HH Murray pubblicò le sue opere, inclusa la prima guida su "come fare campeggio".

I veicoli e le attrezzature da campeggio divennero popolari dopo il 1910 quando divennero più accessibili con la produzione di massa. I Conklins furono i primi a usare un autobus come base, permettendo loro di creare un enorme mezzo a due piani con tutte le comodità di una casa. Venne indicato come roulotte o addirittura come yacht da strada. L'importanza sta nel aver aperto la strada ai camper come li conosciamo oggi. La gente capì che andare in campeggio con un veicolo normale significava che sarebbero state necessarie molte altre attrezzature, come tende, sacchi a pelo, fornelli portatili, ecc. Un camper aveva tutte queste caratteristiche già integrate.

Il REO Speed ​​Wagon Bungalow fu introdotto nella metà degli anni '20, seguito dall'Hudson Essex Pullman Coach, entrambi camper molto funzionali.

Successivamente, venne creata la roulotte, poiché i camper presentavano uno svantaggio: non potevano essere utilizzati come veicoli normali a causa delle loro dimensioni e della loro inefficacia nel trasporto quotidiano. Inoltre non erano adatti alle strade strette, nate esclusivamente per le auto. Naturalmente, il prezzo elevato di un camper ha ridotto la sua popolarità, rispetto alla roulotte rimorchio.

Il primo rimorchio per il campeggio non era una vera e propria roulotte, ma un semplice dispositivo per trasportare le attrezzature necessarie al campeggio. Presto fu aggiunta una tenda a pioggia con un telaio e negli anni '20 furono disponibili rimorchi a tenda completamente funzionali. Il rimorchio da campeggio convertibile Brintnall, ad esempio, presentava anche un letto pieghevole.

Le roulotte a rimorchio presero il sopravvento

Tuttavia, i rimorchi a tenda non erano funzionali come i caravan e, dopo una brutta esperienza durante un temporale nel 1928, Arthur Sherman decise di creare un prodotto migliore. Il design di Sherman era impermeabile e aveva una struttura solida. Si rivelò troppo basso, ma era ancora una novità che aveva colpito molti altri campeggiatori. Sherman sapeva che aveva un enorme potenziale. Fondò quindi la Covered Wagon Company e aprì la strada alle roulotte come le conosciamo oggi. La società era la più grande del settore, con vendite per 6.000 unità nel 1936. Il numero totale di unità prodotte dall'industria superò i 20.000 all'anno alla fine degli anni '30, sostituendo completamente i rimorchi a tenda. In quel periodo vennero creati i leggendari rimorchi roulotte Airstream, dal design elegante con una scocca lucida a specchio. Divennero in fretta una vera icona poiché erano unici sul mercato.

La seconda guerra mondiale fermò quest’industria e la situazione restò immobile fino al 1950 quando finalmente si tornò in pista. Anche produttori europei come Westfalia entrarono sul mercato convertendo i furgoni in camper. Segui anche la conversione dei telaio di camion e autobus. In quel periodo, Raymond Frank escogitò il termine "camper". Ne creaò uno tutto suo nel 1958 e le persone notarono quanto fosse bello. Frank così iniziò il suo business. Erano più convenienti dei prodotti della concorrenza e Frank era in concorrenza anche con i produttori di rimorchi da campeggio.

Prese piede la produzione di massa

Winnebago è stata la prima azienda a produrre in serie veicoli da campeggio nel 1967, il che portò i prodotti a prezzi convenienti. Il numero di dipendenti dell'azienda è cresciuto per quattro volte, in meno di un decennio. Winnebago era il nome più influente sul mercato, ma la concorrenza era sempre vicina. Più di 23.000 camper vennero venduti negli Stati Uniti nel 1969. La crisi del petrolio fu un grave colpo per il settore, ma vi furono molti sopravvissuti e oggi quasi 50.000 unità vengono vendute sul mercato Statunitense.

Il mercato odierno è illimitato in termini di possibili opzioni e attrezzature. Sono disponibili camper ultra-lussuosi, che hanno subito grossi miglioramenti rispetto al lontano Gypsy Van. Marchi come Hymer, Knaus, Entegra e Adria settano gli standard nel mondo dei rimorchi, camper e roulotte.